Mesola (Fe)

Tentato omicidio e detenzione di stupefacenti

Arrestato un 27enne

Nella nottata del 24 marzo scorso, a Bosco Mesola, i militari della Stazione CC di Mesola e del Nucleo Operativo Radiomobile di Comacchio hanno tratto in arresto in flagranza di tentato omicidio e detenzione a fini di spaccio di hashish e marijuana un 27enne disoccupato ed incensurato del posto. Il giovane, vittima dell’aggressione, nella serata si era recato a casa del presunto aggressore da dove si stava allontanando verosimilmente a seguito di litigio scaturito tra i due. Mentre si accingeva a lasciare l’appartamento, la vittima veniva attinto da tergo, prima da un dardo/freccia sparato da una balestra, che lo attingeva al collo (alla base del cranio) e successivamente da due colpi di machete (spalla e schiena). La vittima, che riusciva a scappare a piedi lungo la pubblica via, veniva poi soccorsa da alcuni passanti che lanciavano l’allarme al 112 e 118. Sanitari intervenuti trasportavano ferito presso l’Ospedale Sant’Anna” di Cona ove si trova tuttora ricoverato per le gravi ferite riportate. Nel frattempo i militari operanti rintracciavano l’aggressore il quale si trovava ancora all’interno della sua abitazione. Al termine della perquisizione personale e domiciliare, i Carabinieri rinvenivano la balestra ed il machete (della lunghezza di circa 50 cm) utilizzati per aggredire la vittima, vari coltelli, nonché 1,370 kg di marijuana, 800,00 gr di hashish, e tutto il necessario per la coltivazione, l’essicazione, ed il confezionamento dello stupefacente. Il giovane veniva tratto in arresto per tentato omicidio e possesso ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, del tutto veniva informato il Pubblico Ministero di turno della Procura estense, il presunto responsabile veniva quindi tradotto presso la Casa Circondariale di Ferrara in attesa dell’udienza di convalida.

fonte: Carabinieri Ferrara